Loading Events

Tavola rotonda “Dialogare con i modelli tra scienza e politica durante la pandemia”

19 January 2022 @ 18:00 - 19:30

 

  • Past event

Details

Date:
19 January 2022
Time:
18:00 - 19:30
Event Category:
Outreach Events

ATTENZIONE:  L’INCONTRO E’ RINVIATO A DATA DA DEFINIRSI.

Dialogare con i modelli tra scienza e politica durante la pandemia

Terzo incontro del ciclo “Covid-19: proviamo a vederci chiaro”

Un modello è una rappresentazione semplificata per disporre di un artefatto utile per ragionare e calcolare. Dall’inizio del 2020 i modelli epidemiologici sulla COVID-19 si sono moltiplicati. A che cosa sono serviti? Gli studiosi che li hanno costruiti hanno saputo/potuto dialogare con i decisori politici? I modelli servono soprattutto per capire e per valutare le situazioni in modo comparativo: un buon modello può mostrare in anticipo gli effetti dell’azione o dell’inerzia, con il paradosso delle critiche che arriveranno in entrambi i casi. Ne discutiamo con alcuni esperti che, con il loro lavoro e il loro ruolo, si sono impegnati nell’affrontare la pandemia, dal lato della scienza e da quello delle istituzioni.

Partecipano:

Nicola Bellomo, matematico, Universitad de Granada, Politecnico di Torino e Fondazione Collegio Carlo Alberto
Gianluca Manzo, sociologo, Sorbonne Université
Elena Piastra, sindaco di Settimo Torinese
Paolo Vineis, epidemiologo, School of Public Health – Imperial College London

Modera: Pietro Terna, economista, Università di Torino e e Fondazione Collegio Carlo Alberto

L’evento si terrà in presenza al Collegio Carlo Alberto (Piazza Arbarello 8, Torino) e online. La registrazione è obbligatoria.

Il ciclo “Covid-19: proviamo a vederci chiaro”

Nicola Bellomo è Professore all’Università di Granada dal 2019 e Professore Emerito al Politecnico di Torino. Ha intrapreso la carriera universitaria nel 1980 assumendo la cattedra di fisica matematica e matematica applicata grazie ai risultati ottenuti nei suoi studi sulla teoria matematica dell’equazione di Boltzmann. Successivamente si è dedicato agli studi sui sistemi viventi, diventando uno dei pionieri dello sviluppo dei metodi della teoria cinetica delle particelle attive. Nel 2014 si è posizionato nel primo 1% dei matematici più citati del mondo. È editor della rivista Mathematical Models and Methods in Applied Sciences (con Franco Brezzi), ed è stato editor della rivista Surveys in Mathematical Sciences (con Simon Salamon) fino al 2017. Negli anni 2000-2003 e 2004-2008 ha coordinato due Research Training Networks sull’interazione tra matematica e oncologia. Presidente della Society of the Italian Highly Cited Scientists, ha ricevuto l’onorificenza di terzo livello della Repubblica Italiana per i suoi meriti in ambito scientifico.

Gianluca Manzo è ordinario di sociologia alla Sorbonna (Sorbonne Université) e membro dell’European Academy of Sociology. La sua ricerca è centrata sulla modellazione formale e la simulazione informatica dei processi di diffusione su reti sociali complesse. Tra di essi, ha studiato la propagazione delle scelte scolastiche, dei sentimenti di deprivazione relativa, della reputazione, delle innovazioni tecnologiche e, più recentemente, dei virus aero-trasportati. Tra le sue ultime publicazioni, figurano la curatela Research Handbook on Analytical Sociology (Edward Elgar, 2021) e la monografia Agent-based Models and Causal Inference (Wiley, 2022).

Elena Piastra, nata nel 1984, laureata in linguistica e insegnante, è Sindaca della città di Settimo Torinese dal giugno 2019. È diventata consigliere comunale a 25 anni e in seguito Assessore e Vicesindaco, occupandosi di innovazione, bilancio e politiche di inclusione sociale, anche attraverso i progetti culturali (tra gli altri, la candidatura di Settimo a Capitale Italiana della Cultura). È membro del direttivo di ANCI Piemonte e Vice-Presidente di AICCRE Piemonte.

Paolo Vineis è professore ordinario di Epidemiologia Ambientale presso l’Imperial College di Londra e Visiting Professor all’Istituto Italiano di Tecnologia (Genova). Svolge ricerca nel campo dell’epidemiologia molecolare; le sue attività più recenti si concentrano sull’analisi di biomarcatori di rischio di malattia, di biomarcatori di esposizione e sull’uso di piattaforme omiche in studi epidemiologici. Tra le sue attività si annoverano anche ricerche sull’effetto del cambiamento climatico sulle malattie non trasmissibili in Bangladesh. È stato coordinatore di due grandi progetti finanziati dalla Commissione europea: Exposomics (sugli effetti molecolari dell’inquinamento atmosferico) e Lifepath (H2020, su disuguaglianze socioeconomiche ed invecchiamento), entrambi basati sull’utilizzo di tecnologie omiche. Vineis è coordinatore o co-investigator in altri progetti internazionali.
Ha al suo attivo più di 1000 pubblicazioni su riviste come Nature, Science, Lancet e Lancet Oncology (H-index 138), nonché autore di vari libri tra cui “Health without Borders. Epidemics in the Era of Globalization” (Springer, 2017); “Prevenire” (Einaudi, 2020, con Luca Carra e Roberto Cingolani) e “La salute del mondo” con Luca Savarino (Feltrinelli, 2022).